Palestre chiuse per il Covid? Ecco come reinventarsi online.

La pandemia ha profondamente scosso le nostre vite. Non possiamo muoverci, le palestre sono chiuse, i bar e ristoranti pure, le occasioni di socializzazione sono ridotte al minimo, viaggiare sembra un lontano ricordo…

Ci sono però dei settori che sono stati colpiti più duramente di altri. Oggi vorrei soffermarmi su quello sportivo. Sono ormai mesi che le palestre, piscine e centri sportivi sono stati costretti ad abbassare le serrande per l’emergenza Covid, un vero colpo al cuore per chi ci lavora e per tutti gli appassionati di sport.

Si dice che dalle più grandi avversità nascono anche nuove idee e nuove soluzioni per far fronte ai problemi. Molte attività si sono reinventate, modificate e hanno provato nuovi canali. Come si sa, il subbuglio provocato dal Coronavirus ha accelerato la digitalizzazione in tutto il nostro paese e altrove. Se non si può fare offline, non si può stare vicini e non ci si può toccare, forse l’online e il digital possono in qualche modo essere utili.

Ho voluto scambiare qualche parola con Marica Tel, la co-fondatrice del centro sportivo Body Factory, di Palazzolo dello Stella. La seguo soprattutto su IG e, seppure le restrizioni dei differenti DPCM l’abbiano messa alla prova, la vedo molto attiva e combattiva, come anche i suoi colleghi. Mi è nata così la voglia di confrontarmi con lei, per capire come sta reagendo a questo difficile periodo che vede la sua palestra chiusa.

La palestra, Body Factory

Qualche parola sul centro Body Factory è d’obbligo. Body Factory by DML Functional SSDaRL è un centro sportivo inaugurato a dicembre 2019. Questa palestra nasce dalla profonda passione e competenza di tre amici, Marica Tel, Luca Baldo e Davide Macor, che hanno unito la dedizione allo sport in generale e per il fitness in particolare, alla loro professione.

Offre spazi nuovi, altamente personalizzati e dai colori accattivanti. Qui potete trovare dei professionisti del settori mossi da un grande amore per lo sport.

Qualche parola con Marica sulle palestre chiuse e le strategie per reinventarsi

Dalle dirette, alle colazioni fit cucinate assieme alla sua community, alle rubriche settimanali dove l’esercizio fisico va di pari passo con la nutrizione, agli allenamenti online… I fondatori di Body Factory si sono saputi reinventare per far fronte alla chiusura della loro palestra.

logo palestra Body Factory nero e scritta bianca

Ciao Marica. Da quanto tempo è chiusa la vostra palestra Body Factory?

La nostra palestra purtroppo è rimasta aperta solo pochi mesi. Attualmente siamo chiusi da fine ottobre.

Come vi siete organizzati per far fronte a questo fermo imposto? Facevate già delle lezioni online prima di questa pandemia?

Siamo da sempre stati molto combattivi, crediamo tantissimo nel nostro progetto e abbiamo una missione, quella di portare benessere alle persone. Appunto per questo ci eravamo già attivati fin da subito nel primo lockdown online e con servizio schede + videolezioni registrate al fine di garantire un servizio similare a quello in presenza.

Che canali usate per comunicare e per portare avanti le attività della vostra palestra?

I canali maggiormente utilizzati sono Zoom meeting, Facebook e Instagram.

body factory palestre chiuse causa covid come reinventarsi immagini dal feed di Instagram esercizi e allenamenti online

I clienti della vostra palestra che feedback vi hanno dato, dopo aver sperimentato le lezioni online?

I nostri tesserati sono molto soddisfatti di questo servizio anche se non vedono l’ora di ritornare in presenza.

Pensi che continuerete a proporre dei percorsi online anche una volta passata l’emergenza covid?

Sicuramente sì, soprattutto per le persone che non vorranno tornare in presenza o per chi è lontano dal nostro centro e vuole ricevere un nostro servizio.

Se dovessi indicare solo una cosa, qual è quella che ti manca di più delle attività in presenza?

La cosa che mi manca di più è il sorriso dei ragazzi/e. L’atmosfera che si crea in palestra non è paragonabile all’online. In poche parole ci manca tutto.

Qual è la tua preoccupazione più grande in questo momento che vede le palestre chiuse?

La difficoltà economica.

Grazie per la tua disponibilità. Faccio tantissimi auguri a te e ai tuoi colleghi. Spero di rivederci quanto prima fisicamente.

Grazie a te per la tua disponibilità e per aver pensato a noi. Sei davvero una bella persona. Spero tutto questo finisca presto in modo da poterci vedere fisicamente.

interni palestra con i tre fondatori, Marica, Luca e Davide

Il futuro è incerto, non si sa ancora se è quando finirà quest’emergenza coronavirus. Vedere una luce in fondo al tunnel in una notte buia come questa, è difficile, ma è essenziale non mollare.

“Se vuoi qualcosa che non hai mai avuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto.”

Queste sono le parole che si vedono su uno dei muri della palestra Body Factory e beh, non posso che sottoscriverle.

Qui trovi i contatti del centro Body Factory:

391 750 9134

bodyfactoryfunctional@gmail.com

Body Factory, Via nazionale, 47, Palazzolo dello Stella

E tu hai stai facendo attività fisica online o ti trovi in una situazione simile? Parliamone nei commenti. 

6 Responses

Add a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *